Gay Safer Sex (Sesso più sicuro)

Nel sesso tra maschi valgono le indicazioni generali del safer sex.

In particolare: ogni penetrazione deve avvenire con il preservativo, adeguatamente lubrificato, e nei rapporti orali evitare di venire a contatto con lo sperma.

La quantità di virus presente nelle gocce pre-spermatiche è trascurabile, dunque insufficiente per portare a un contagio da Hiv. Ricorda però che esistono altre infezioni sessualmente trasmissibili che possono essere contratte anche con il semplice contatto tra epidermide o mucose, soprattutto la sifilide.

PreP

Oltre all’uso di preservativi e alla protezione tramite terapia, la PrEP offre un ulteriore metodo di protezione dall’HIV.

PrEP sta per Pre-Exposure Prophylaxis (profilassi pre-esposizione). Con questo metodo di protezione, una persona sieronegativa assume giornalmente, o per un certo periodo prima, durante e dopo i contatti sessuali, un farmaco contro l’HIV.

Il metodo è scientificamente provato e protegge le persone a rischio in modo altrettanto affidabile dei preservativi. Tuttavia, ciò vale unicamente se viene assunta secondo determinate regole. Una PrEP protegge inoltre solo dall’HIV, ma non dalle altre malattie sessualmente trasmissibili
Attualmente vengono impiegati per una PrEP il farmaco Truvada® o una versione generica del medicinale. Il farmaco è sostanzialmente ben tollerato, ma può anche avere effetti collaterali. È quindi importante che l’assunzione avvenga sotto la supervisione di un medico.

Come funziona la PrEP?
Con la PrEP i due principi attivi contenuti nel farmaco contro l’HIV si inseriscono nelle cellule delle mucose (ad esempio nell’intestino), che durante il rapporto sessuale entrano in contatto con i fluidi corporei o le mucose del partner, e impediscono al virus HI di riprodursi. Viene così evitata un’infezione da HIV.
A tal fine, i principi attivi devono tuttavia aver raggiunto nel sangue e nelle mucose un certo «livello». Se l’assunzione viene interrotta, l’effetto protettivo scompare. Maggiori informazioni qui: https://myprep.ch/it/

Infezioni primaria, Hiv e Aids

L’infezione primaria è la causa prima dei nuovi contagi nell’ambiente MSM (maschi che hanno rapporti sessuali con altri maschi). Una persona contagiata da poche settimane, oltre a non sapere di esserlo, ha una carica virale (o viremia) estremamente alta e perciò trasmette con estrema facilità il virus in caso di rapporti non protetti. Dopo qualche mese la viremia torna a diminuire.

La Sindrome da ImmunoDeficienza Acquisita (SIDA o AIDS) è una malattia causata dall’HIV. il Virus dell’Immunodeficienza umana (in inglese: Human Immunodeficiency Virus).

Dopo i primi due mesi di norma la viremia (cioè la quantità di virus nel sangue) tende ad abbassarsi ed è possibile che la persona non abbia alcun sintomo di malattia per diversi anni.
Col procedere del tempo il virus Hiv distrugge quelle cellule, presenti nel sangue, utili per difenderci dalle malattie.

Pep

Safer Sex non significa solo proteggersi durante i rapporti sessuali. Almeno altrettanto importante è agire subito se è successo un imprevisto. Il safer sex offre peraltro una buona protezione contro l’HIV, ma non esclude la trasmissione di altre infezioni sessualmente trasmissibili.

Dopo una situazione ad alto rischio dovete contattare il più presto possibile, e non oltre le 48 ore, un centro PEP (in Ticino è possibile recarsi al Pronto Soccorso più vicino oppure  dal lunedì al venerdì 8:30-17:00 presso il Servizio Malattie Infettive dell’Ospedale Civico di Lugano).

Altri Centri PEP in Svizzera qui

Il Test HIV

Il Test Hiv va effettuato non prima di 6 settimane dal rischio (se il test è di 4° generazione, come quello effettuato a Zonaprotetta) o non prima di 12 settimane (se il test è di 3 generazione come quelli che si possono comprare in farmacia). Ciò che oggi può essere più veloce è la consegna del risultato. Mentre finora si doveva attendere alcuni giorni per la risposta, oggi alcuni centri, come Zonaprotetta, effettuano anche il cosiddetto test rapido, che dopo circa un’ora dà una risposta.

Nella Svizzera italiana, il Servizio di malattie infettive (tel 091 811 60 21) dell’Ospedale Civico di Lugano offre la possibilità di fare il test rapido. Consulenza e test anonimi sono offerti a Bellinzona dall’Ambulatorio malattie infettive dell’Ospedale San Giovanni, meglio su appuntamento (091 811 89 86), con consegna del risultato dopo due/tre giorni. Anche i Centri di pianificazione familiare di Locarno (091 811 45 51) e Mendrisio (091 811 36 50) e Bellinzona propongono consulenza e test anonimi (091 811 92 32).

Altre infezioni sessualmente trasmissibili

La presenza di una infezione sessualmente trasmissibile (ist oppure mst) accentua la trasmissibilità dell’Hiv e delle altre IST, poiché può pregiudicare lo stato delle mucose o della pelle e renderle più soggette al passaggio di virus e batteri.

Per avere una consulenza al telefono puoi scriverci o chiamare direttamente Zonaprotetta (091 923 17 17). Per avere maggiori info sulla salute sessuale e prevenzione visita zonaprotetta.ch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.