«Tutti i miei amici lo sanno, e anche la mia famiglia. Questo non pone assolutamente nessun problema, anche se credo che sia una cosa che intrighi, che susciti continuamente domande, sulle relazioni, sull’aids. Inoltre è un continuo lavoro su di sé per sentirsi bene nella propria pelle. Io non mi metto troppo in piazza, perché sono un po’ contro alla frangia militante, ma ho fatto il punto sulla mia vita. Quindi non credo che ci sia provocazione. Per questo va abbastanza bene.»
Enzo, 21 anni

legge in Svizzera e in Ticino- ingiurie

Se vi è capitato di essere stato insultato pubblicamente a causa del vostro orientamento sessuale, avete la possibilità di far valere l’articolo 177 del Codice penale che reprime le pubbliche ingiurie (Titolo quinto – delitti contro l’onore). 177-1 Chiunque offende in altro modo con parole, scritti, immagini, gesti o vie di fatto l’onore di una […]

Leggi altro